Alimenti vegetali ricchi di calcio

Insalata

Per seguire una dieta vegetariana in maniera corretta, è importante tenere sotto controllo i livelli di calcio presenti all’interno degli alimenti che ingeriamo e di conseguenza, verificare che ne assumiamo abbastanza. Bisogna fare in modo che l’organismo abbia il giusto apporto di questi principi nutritivi nel corso dell’alimentazione. Il calcio infatti è importantissimo per l’organismo ed è responsabile della salute delle ossa, ma è anche fondamentale per le cellule neurologiche e per processi che coordinano i muscoli.

Il calcio deve essere assunto almeno per 1000 mg al giorno, nell’età compresa tra i 19 ed i 50 anni: dopo, con l’avanzare dell’età, bisognerà addirittura aumentare a 1200 mg al giorno questo apporto. Il calcio viene perso dall’organismo con le feci, il sudore e l’urina. Queste perdite devono essere compensate perché altrimenti i depositi di calcio possono andare ad esaurirsi creando dei problemi nel lungo periodo.

I fattori che causano perdita di calcio

Tra i fattori che influiscono seriamente sulle perdite di calcio, c’è anche il proseguire insistentemente con diete ricche di proteine e di sodio. Infatti, l’organismo per consumare le proteine di origine animale è costretto ad utilizzare molto calcio e di conseguenza, chi non segue la dieta vegetariana deve assumerne comunque molte in più. Anche caffeina e alcol comportano una perdita di calcio notevole per l’organismo umano. Il corpo può perdere più o meno calcio anche a seconda dello stile di vita.

Come garantirsi l’apporto giornaliero di calcio

Il calcio può essere assunto anche con l’acqua minerale povera di sodio e ricca di questo minerale. Seguendo anche una dieta basata su cibi vegetali, il corpo può facilmente riuscire ad ottenere la quantità di calcio di cui hai bisogno. Ma quali sono in particolare gli alimenti che bisognerebbe consumare per un’adeguata quantità di calcio?

I cibi a cui non si può rinunciare

Innanzitutto, per garantirsi un adeguato apporto di calcio nella vita quotidiana bisogna consumare verdure a foglia verde, come il cavolo nero, gli spinaci, i broccoli e l’insalata che sono non solo pieni di calcio, ma anche di acido folico, di fibre, di vitamina E, K e C, di betacarotene, di ferro e di potassio. Un altro cibo ricco di calcio è il tofu che è ottenuto cagliando il latte di soia: questo alimento garantisce, a coloro che lo consumano, un buon apporto di calcio. Stesso discorso vale anche per le erbe aromatiche che sono tra l’altro, ricche anche di vitamine ed in più, i semi di sesamo e tahin. I semi di sesamo sono pieni di rame, di selenio, di magnesio, di potassio e di zinco. Sono considerati dei superfood anche i legumi, in quanto, da un punto di vista nutrizionale sono ricchi di minerali, oltre che di fibre, di vitamine e di calcio.

Il segreto per una dieta sana

Insomma, seguendo una dieta in maniera bilanciata non ci dovrebbero essere dei problemi a riuscire ad ottenere ogni giorno la quantità di calcio di cui l’organismo ha bisogno. È fondamentale tenere sempre sotto controllo il livello di calcio o si può correre il rischio di mettere in serio pericolo la salute delle proprie ossa, ma anche la salute di alcuni meccanismi alla base del sistema neurologico e cardiovascolare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *