Alloro | Caratteristiche, proprietà e utilizzo

Alloro

L’alloro o lauro è il termine comune che identifica un arbusto sempre verde, scientificamente definito come Laurus nobilis e appartenente alla famiglia delle Lauraceae. La sua fama dipende soprattutto dai poeti che utilizzavano l’alloro come simbolo di fama e riconoscimento. Nella mitologia sia greca che romana, l’alloro aveva una connotazione di sacralità. Una leggenda racconta che questa pianta fosse molto cara al dio Apollo in quanto la ninfa Dafne, di cui si era invaghito, scelse di farsi trasformare in una pianta d’alloro per sfuggire al dio. Apollo collocò la pianta nel suo giardino e la rese sempreverde. Oltre all’aspetto simbolico, la pianta di alloro è molto utilizzata in cucina ed ha proprietà digestive, espettoranti ed antinfiammatorie.

Caratteristiche

L’alloro è una pianta aromatica di varie dimensioni capace di raggiungere anche i 10 metri di altezza. Presenta dei rami sottili e glabri, un fusto eretto e una corteccia dal colore scuro. Le foglie ovate hanno un colore verde scure, coriacee e molto profumate. La caratteristica di questa pianta risiede nel suo essere dioica presentando fiori maschili e femminili di colore giallo, a forma di ombrello la cui impollinazione avviene per mezzo del vento. La pianta di alloro è una tipica pianta mediterranea: è diffusa lungo le zone costiere a partire dalla Spagna e in Asia. In Italia nasce spontaneamente lungo le coste delle regioni meridionali mentre in Italia settentrionale è coltivata. Il suo habitat naturale è quello tipico della macchia mediterranea.

Alloro proprietà

Le proprietà benefiche dell’alloro nascono dalla presenza di oli essenziali contenuti nelle bacche e nelle foglie. L’olio essenziale di alloro, infatti, è ricco di numerosi estratti come l’eucalipto, il pinene, il geraniolo, il cineolo, l’eugenolo, il terpineolo. Dal punto di vista erboristico, l’alloro ha proprietà astringenti e diuretiche, favorisce l’appetito e dà sollievo dai dolori di stomaco e da coliche. Alcuni componenti della pianta di alloro sono utilizzata in farmacia per la preparazione di medicinali impiegati nel trattamento dei dolori muscolari. Le foglie di alloro sono ricche di vitamina C rendendo la pianta un’alleata del sistema immunitario e come antiossidante. Notevole è anche la presenza di acido folico e di vitamina A. L’alloro è anche ricco di sali minerali come il potassio, il rame, il ferro, il selenio, il magnesio e lo zinco, fondamentali per l’equilibrio e il benessere dell’organismo.

Utilizzi

L’alloro trova largo impiego in cucina mentre come pianta officinale ha utilizzi sia interni che esterni. In ambito culinario, l’alloro è utilizzato per lo più come aroma per carni e pesci.

Le foglie sono utilizzate per la realizzazione di tisane e infusi: facendo bollire 4 foglie di alloro in una brocca d’acqua si può ottenere un infuso dalle capacità rilassanti e contro i dolori allo stomaco e al mal di testa. L’infuso di alloro può essere utilizzato anche come pediluvio per stimolare la circolazione sanguigna dei piedi oppure, aggiungendolo allo shampoo, ottenere uno shampoo lucidante per i capelli. La tisana di alloro è un ottimo rimedio anche per le gengiviti, l’alitosi e la gola infiammata. Inoltre i composti di alloro sono utilizzati anche nel settore cosmetico come struccante naturale.

L’alta concentrazione di olio nelle bacche e nelle foglie permette la produzione di un olio essenziale che può essere utilizzato per uso esterno per massaggi, per rilassare la muscolatura o per la pelle inaridita.

Si possono realizzare anche dei bagni all’alloro aggiungendo olio di questa pianta all’acqua tiepida nella propria vasca da bagno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *