Breve guida al make up biologico

make-up biologico

In Italia così come nel resto del mondo le consumatrici appassionate di bellezza si stanno rivelando sempre più attente alle potenzialità ed alle caratteristiche di una cosmetica per così dire più green, ovvero più rispettosa sia della natura, sia della salute delle pelle di chi la utilizza. Nel settore della cosmetica ecologica un ruolo di spicco lo sta avendo il trucco biologico.

Il make up biologico si distingue in due grandi categorie: quello in formulazione classica e quello in formulazione minerale. Mentre quello in formulazione classica non prevede criticità per l’utilizzo del makeup minerale è necessario acquisire qualche nozione tecnica in più. Per esempio per una perfetta base realizzata con il fondotinta minerale dovrete prendere familiarità con il pennello kabuki e con gli spray fissatori (o con gli idrolati biologici) con cui solitamente si va ad inumidite il pennello kabuki.
Il trucco minerale in quanto più leggero ed ideale per chi ha una pelle non particolarmente segnata dalle imperfezioni, risulta molto adatto al trucco per le più giovani.
Ma fate attenzione non tutto il make up che si fregia dell’aggettivo “bio” lo è veramente e questo perché le maggiori case cosmetiche hanno annusato nella sempre più sentita tendenza alla cosmetica green, un opportunità di business da non perdere. Cominciate quindi a prendere familiarità con l’INCI, ovvero l’elenco degli ingredienti che compongono un cosmetico alla ricerca di sostanza per così dire non biologiche. Cercate quindi siliconi, petrolati, profumo, filtri solari chimici e conservanti non naturali. Un ottimo sito per informarsi a riguardo è da sempre il forum di “Sai Cosa Ti Spalmi”.
Quanto ai marchi tra cui potete spaziare, le possibilità sono davvero molte. Potete cercare sui motori di ricerca o nei vari blog make up, qui di seguito vi riporteremo quelli che sono i marchi più conosciuti sia a livello Italiano che internazionale.
In Italia per quanto riguarda il trucco biologico fin dalla sua nascita, ha registrato un ottimo successo tra le consumatrici il brand di Neve Cosmetics. Un’azienda piemontese con una linea di prodotti molto ben nutrita ed in continua espansione ed una community di fans fedelissime. Negli ultimi anni è venuta poi ad affermarsi la nuova azienda Purobio creatrice dell’apprezzatissimo fondotinta cremoso “Sublime”.
A livello internazionale invece da sempre apprezzatissimi i brand Everyday Minerals e Lily Lolo classificati in una fascia di prezzo media, per chi invece cerca marchi per così dire di “alta gamma” invece si segnalano rispettivamente il brand Bareminerals, commercializzato in Italia da Sephora e la prestigiosa collezione Youngblood trovabile invece nelle profumerie la gardenia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *