Curare le ferite e disinfettarle con i rimedi naturali

Calendula

Ti sei fatto un taglio? Ti sei graffiato con il roseto? Si sei scottato con una candela oppure continui a sbattere in tutti gli spigoli di casa e sei pieno di lividi? Puoi ricorrere ai rimedi naturali per evitare infezioni e guarire più in fretta. Vuoi scoprire quali?

Il miele

Il miele è un prodotto  che si trova spesso nelle dispense e, oltre ad essere buono e fare bene, può aiutare anche ad accelerare la cicatrizzazione delle ferite. Alcuni test di laboratorio sarebbero arrivati alla conclusione che il miele è come un antibiotico, ossia è in grado di distruggere la maggior parte di batteri che possono colpire una ferita.

D’altro canto, l’oro delle api, si utilizza anche per combattere le infezioni della gola e dei bronchi, quindi è sicuramente molto potente. Il miele, unendosi al sangue e penetrando nei tessuti lacerati, crea il perossido di idrogeno grazie alla reazione enzimatica. Questo basterebbe a offrire una risposta antibatterica e proteggere la ferita.

Aglio

I nostri nonni utilizzavano la pellicina dell’aglio come un cicatrizzante naturale. Oggi gli studi confermano il potere disinfettante dell’allicina che avrebbe lo stesso potere della penicillina. È un anti-fungino, anti-batterico e quindi ottimo disinfettante, ma l’aglio può creare anche danni alla pelle, quindi meglio non superare i 20 minuti di applicazione. Per utilizzarlo bisogna lasciare in infusione, per un paio di ore, tre spicchi schiacciati in un bicchiere di vino. Passato questo tempo, si scola l’aglio e si applica sulla ferita. L’aglio è un antibiotico naturale e in generale sono davvero tanti i benefici dell’aglio.

Camomilla e calendula

La camomilla la conosciamo tutti! Ha un potere rinfrescante, calmante e, per chi non lo sa, disinfettante. In abbinamento all’erba calmante, troviamo la calendula, usata fin dall’antichità per il suo potere antinfiammatorio e antidolorifico. Molto utile anche in caso di ematomi e contusioni. A questo duo possiamo abbinare anche la radice di Altea che è utilizzata per eliminare tossine, batteri e impurità in generale.

Patata

Forse non tutti lo sanno, ma tanti la usano: la patata, oltre ad essere ottima da mangiare, è un ottimo antinfiammatorio. Basta grattugiarla, metterla su un panno pulito ed appoggiarla alla ferita o alla contusione. I risultati sono attimi anche sulle ustioni.

Lavanda

Il gradevole profumo, non è l’unica caratteristica di questa pianta. Il suo olio essenziale favorisce la cicatrizzazione, oltre ad essere un ottimo disinfettante. Anche l’Aloe vera accelera notevolmente i processi di guarigione: il suo gel ha diversi poteri, fra cui, i più importanti, sono quello cicatrizzante e quello purificante.

Tea tree

Tea Tree, conosciuto meglio come Albero del Tè, ci regala un olio essenziale che non dovrebbe mai mancare nell’armadietto del pronto soccorso. Il suo potere antisettico, antivirale e antimicotico lo rende un ottimo disinfettante da utilizzare in tutte le occasioni. Perfetto anche in caso di punture di insetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *