Come eliminare i fibromi penduli

Fibroma pendulo

Se ti stai chiedendo come si eliminano i fibromi penduli sei nel posto giusto. Queste piccole escrescenze sono infatti poco estetiche, per questo motivo ci si chiede subito come poterle eliminare una volta notate.

Si conoscono anche con altri nomi come, ad esempio, porri o nei sopraelevati. Sono dei peduncoli che si protendono e sono molto comuni nella pelle dell’inguine, del collo, delle ascelle e vicino alle palpebre.

Possono presentarsi singoli o multipli e solitamente hanno lo stesso colore della pelle, al massimo una tonalità più scura. La buona notizia è che il fibroma pendulo è assolutamente non preoccupante da un punto di vista clinico né contagioso.

Ad oggi le cause dei fibromi penduli non sono conosciute anche se si sospetta una componente genetica. Molto spesso, infatti, componenti diversi di una stessa famiglia tendono a sviluppare fibromi penduli.

E questi fibromi penduli come si eliminano?

Esistono diversi modi, vediamo quelli più conosciuti nel dettaglio:

    • Laser chirurgico. Velocissimo (solo pochi secondi di azione) e davvero efficace. Non è prevista alcuna anestesia a meno che le dimensioni del fibroma pendulo non siano più importanti, in questo caso verrà applicata una goccia di anestesia direttamente sulla zona interessata. Una volta rimosso il fibroma viene applicata una crema antibiotica ed un piccolo cerotto per una settimana. E’ un metodo molto sicuro che non lascia praticamente mai cicatrici o segni
    • Elettrocoagulazione. Stessa procedura del laser chirurgico ma con l’uso dell’elettrobisturi che taglia velocemente il fibroma pendulo. Come per il laser chirurgico, viene applicata una crema antibiotica ed un cerotto. Solitamente non rimangono segni o cicatrici
    • In realtà non esistono farmaci che possano eliminare i fibromi penduli per cui la scelta migliore è sempre rivolgersi ad un dermatologo
    • Rimedi casalinghi. Da sempre e come per tanti problemi di salute o estetici, sono presenti vere e proprie tecniche per risolverli. Nel caso dei fibromi penduli il procedimento casalingo prevede di strozzare il peduncolo legandolo con un filo di cotone. In effetti questa operazione chiude il capillare che alimenta il fibroma, a questo punto è sufficiente attendere un po’ di tempo per vedere il fibroma seccarsi e cadere. In generale è vivamente sconsigliato provare questo metodo in caso di fibroma di dimensioni più grandi oppure se questo si presenta sul viso, il rischio di ritrovarsi con una brutta cicatrice è alto!

E’ anche possibile che il fibroma pendulo si stacchi da solo a causa di un piccolo trauma o uno sfregamento più forte.

In questo caso bisogna fare controllare se ci sia una ferita anche piccola, se c’è si deve disinfettarla per non farla infettare e subire conseguenze in tal senso.

Foto by User: Oliver Riesen (photo taken by User:Oliver Riesen) [Public domain], via Wikimedia Commons.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *