Micosi unghie – Scopri i migliori rimedi naturali per curarla

Unghie

La micosi delle unghie, o onicomicosi, è una infezione che si presenta quando un dito o più dita sono infettate da un fungo sotto la superficie dell’unghia. Questa tipologia di fungo può essere trasmessa mediante il contatto diretto o la condivisione di indumenti e/o tappeti. Spesso palestre, piscine e i luoghi dove si cammina scalzi sono i luoghi dove si contrae maggiormente l’onicomicosi.
Gli ambienti caldo-umidi, docce comuni e palestre in primis, sono i luoghi dove si sviluppa meglio questo tipo di microorganismo. Una volta che il fungo si è depositato sotto l’unghia (quella dell’alluce è quella che soffre maggiormente di questa infezione) i calzini e le scarpe rendono il piede l’ambiente naturale migliore per la sua crescita.
La comparsa di macchie bianche o gialle sulle unghie, così come l’aumento della fragilità delle unghie colpite da questi microorganismi sono i primi sintomi che si possono notare. Anche le unghie delle mani, possono contrarre la micosi delle unghie. Una volta che il fungo cresce nella parte inferiore dell’unghia, si avrà un forte aumento della sintomatologia dolorosa.

Micosi unghie rimedi naturali

Per guarire dalla micosi delle unghie, uno dei rimedi naturali migliori è sicuramente l’aceto. L’aceto, vista la sua composizione chimica è perfetto per eseguire degli ammolli dei piedi. La dose consigliata è di due parti d’acqua tiepida e una di aceto in una bacinella, dove andrete ad immergere i piedi per almeno 10-15 minuti. Questa operazione, che sarebbe meglio eseguire almeno due volte al giorno, vi permetterà di eliminare il fungo dalle vostre unghie. In alcune persone, la presenza dell’aceto nell’acqua potrebbe creare una irritazione alla pelle. In questo caso è opportuno diminuire gradualmente la parte di aceto nell’acqua e aumentare il tempo di immersione dei piedi.

Un altro pediluvio efficace per combattere la micosi delle unghie è quello eseguito con il sale da cucina. In questo caso, per migliorare il potere curativo di questo pediluvio antibatterico è consigliabile aggiungere qualche chiodo di garofano all’acqua. Per chi non ha tempo di fare dei pediluvi, l’olio essenziale di origano o quello di calendula sono perfetti per delle applicazioni locali.

Consigli sull’alimentazione

Durante il periodo della cura è consigliabile diminuire il consumo di pane e birra. L’alta concentrazione di lievito presente in questi due alimenti può aiutare la proliferazione del fungo.
Per incrementare l’effetto purificante dei pediluvi è consigliabile incrementare il consumo di frutta e verdura cruda, così come quello di yogurt naturale. Questi alimenti sono in grado di elevare le risposte immunitarie dell’organismo.

Parlando di prevenzione, se possibile evitate di camminare a piedi nudi in ambienti come piscine e palestre. Un paio di ciabatte, e una buona igiene personale possono scongiurare l’insorgere di questo fastidioso fungo.
Un altro consiglio è di tenete corte e pulite le unghie dei piedi. Per chi soffre di micosi delle unghie è consigliabile sterilizzare forbici e tagliaunghie ad ogni utilizzo. Quando si contrare questo fungo è opportuno lavare separatamente e in acqua calda i calzini. In questo modo si evita il proliferare di questa infezione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *