Piperina: proprietà, benefici e controindicazioni

Pepe nero

La piperina è una sostanza alcaloide di aspetto cristallino che ricopre i grani del pepe, quindi tutti in qualche modo la conoscono sebbene il suo nome non rievochi qualcosa di conosciuto. Il pepe è una spezia molto usata nelle cucine di tutto il mondo per insaporire le pietanze conferendo un sapore leggermente piccante. In molti conoscono la piccantezza del peperoncino di cui esistono molte varietà, più o meno piccanti. La cui molecola che dona questa caratteristica è la capsaicina e la piperina appartiene alla stessa famiglia di sostanze ma ha un grado di piccantezza 300 volte inferiore.

La piperina è alla base della medicina orientale, cinese e indiana, soprattutto e da molti secoli, forse millenni fa parte della medicina Ayurvedica, della cultura Zen, e a tal proposito puoi trovare interessanti approfondimenti nell’articolo pubblicato dal Blog lo zen del corpo. La piperina, quindi la trovi soprattutto nel pepe nero che ne è più ricco di altre varietà che comunque la contengono. Spesso molte sostanze utilizzate da sempre per le loro proprietà e benefici sono state oggetto di studi maggiormente scientifici rispetto all’utilizzo empirico antico, riconfermando con dati oggettivi ciò che a livello popolare è da sempre conosciuto. Lo stesso è avvenuto per la piperina, studiata da uno scienziato danese che ha identificato chimicamente la molecola confermando la sua attività in diversi disturbi come le sindromi anginose, problemi cardiaci, dolori artritici e a contrasto della diarrea.

Essendo una spezia termogenica, in grado, cioè di innalzare leggermente la temperatura corporea, ha la proprietà di riattivare il metabolismo svolgendo una funzione di supporto e agevolazione dei regimi alimentari ipocalorici finalizzati alla perdita di peso.

Proprietà e benefici della Piperina, utilizzo e controindicazioni

Della piperina possiamo certamente considerare positivamente le sue proprietà di aiuto alla digestione, antinfiammatorie, detox, diuretiche, espettorante. La piperina agisce anche sulla produzione di serotonina, l’ormone della felicità, quindi a forte contrasto alla depressione. I benefici li possiamo desumere come conseguenza di quelle che sono le sue proprietà, quindi possiamo certamente sostenere che il consumo di piperina porta a migliorare la digestione, a far funzionare meglio l’organismo, in particolare il fegato e aiuta nella ricerca del dimagrimento attraverso la proprietà termogenica e il contrasto alla ritenzione idrica per via dell’azione diuretica. La piperina è indicata in tutti i casi in cui è opportuno agire sulla riattivazione del metabolismo, in dose massima di 5 mg al giorno.

Le controindicazioni della Piperina

La piperina può avere un effetto irritante, per cui occasionalmente si possono verificare fatti infiammatori allo stomaco e all’intestino e il suo utilizzo è sconsigliato anche in concomitanza con l’assunzione di diversi farmaci. Per questo, se stai seguendo delle terapie, chiedi consiglio al tuo medico. In particolare la piperina è controindicata nelle donne in gravidanza, nei bambini, in chi soffre di gastrite  o infiammazioni intestinali ed emorroidi. L’utilizzo di piperina non deve essere protratto per più di un mese e a questo deve seguire almeno un mese di pausa. Per la sua azione riattivante del metabolismo, può provocare un incremento della pressione arteriosa e insonnia, quindi è anche controindicata in persone che soffrono di questi disturbi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *