Gli ingredienti per rimedi anti zanzare fatti in casa

zanzara

Con l’avvicinarsi della bella stagione fanno il loro ritorno le zanzare, uno dei più fastidiosi insetti estivi, causa primaria di punture, rossori e bruciori della pelle. In alcuni luoghi, la loro presenza rende quasi impossibile passare una serata tranquilla all’aperto.

Il bisogno di proteggersi dalle punture di zanzare induce all’acquisto di repellenti chimici in grado di tenerle lontane: ne esistono anche alcuni con soli ingredienti naturali, ma quello che non tutti sanno è che è possibile realizzare rimedi antizanzare fatti in casa grazie agli oli essenziali.

Di seguito proponiamo una ricetta e il metodo di preparazione per realizzare un anti zanzare naturale a base di oli essenziali, ma prima un piccolo approfondimento.

Cosa sono gli oli essenziali?

Si tratta di sostanze aromatiche che vengono prodotte dal metabolismo della pianta e che si trovano in piccolissime goccioline nelle foglie, nei rami, nelle resine, nei fiori, nelle radici e nella buccia. Queste sostanze aromatiche vengono estratte dalla pianta fresca attraverso la tecnica della distillazione in corrente di vapore.

Ingredienti e quantità per l’anti zanzare naturale

La ricetta per il nostro rimedio anti zanzare tutto naturale, a base di oli essenziali, richiede i seguenti ingredienti:

  • 15 gocce di olio essenziale al geranio;
  • 10 gocce di olio essenziale al tea tree;
  • 15 gocce di olio essenziale di lavanda;
  • 10 gocce di olio essenziale di citronella;

Modalità di preparazione

Prendiamo una bottiglietta o un barattolo, inserendo gli oli.

Chiudiamo bene e agitiamo per qualche minuto.

Aggiungiamo dell’alcool alimentare, che servirà per fissare gli oli essenziali all’acqua che dovremo poi aggiungere.

Possiamo utilizzarlo spruzzandone un po’ sui mobili e nelle stanze dove solitamente si soggiorna oppure accendere un una candela e versarne un po’ sul diffusore a “lumino”.

È possibile sostituire la tipologia di olio essenziale, scegliendo tra quelli all’olio di basilico, timo, limone,  bergamotto o eucalipto: la cosa importante è che nel totale non si versino più di 60 gocce di oli essenziali, perché potrebbero risultare irritanti se presenti in grande quantità.

Quali oli essenziali funzionano come repellenti

Gli oli essenziali che hanno maggiori funzioni repellenti sono i seguenti:

  • TEA TREE (Melaleuca Alternifolia)
  • GERANIO (Pelargonium Capitatum)
  • CITRONELLA (Cymbopogon Nardus)
  • LAVANDA (Lavandula Hybrida)
  • MENTA (Mentha Piperita)
  • EUCALIPTO (Eucalyptus Globulus)
  • CHIODI DI GAROFANO (Eugenia Caryophyllus)

Il prodotto ottenuto utilizzando questi e altri oli non richiede conservanti poiché è presente una buona concentrazione di alcool al suo interno: essendo gli oli non idrosolubili, senza alcool rimarrebbero sulla superficie dell’acqua e a ogni utilizzo bisognerebbe agitare il contenitore, andando comunque a male nel giro di pochi giorni.

Avvertenze e indicazioni da seguire

Il composto può essere spruzzato anche sulla pelle, ma prima di farlo bisogna accertarsi di non essere allergici a nessuno degli oli essenziali utilizzati, soprattutto nel caso dei bambini che hanno una pelle delicata e potrebbero riscontrare problemi.

Gli oli essenziali sono naturali ma non innocui e bisogna far attenzione a non farli entrare in contatto con gli occhi e le mucose. Inoltre, bisogna evitare di spruzzarli sulla pelle in caso ci si esponga al sole, poiché possono avere foto sensibilizzanti.

Come gli oli essenziali interferiscono con le zanzare

Gli oli essenziali danno disturbo agli organi sensoriali degli insetti attraverso dei messaggi chimici, che mandano in tilt il loro “radar”: in tal modo, le zanzare non riescono più a trovare il loro obiettivo iniziale e sono costrette a spostare l’attenzione altrove o andare alla ricerca di un nuovo bersaglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *