Emorrodi rimedi naturali e come prevenirle

Emorroidi

Un gran numero di persone soffre di Emorroidi e quando ne senti parlare speri che non tocchi mai a te; in caso di gravidanza se ne ha un tremendo terrore.

Soffrire di emorroidi è sicuramente molto fastidioso e può essere una fonte di malessere. Oltre a poter provocare bruciori e pruriti, le emorroidi possono essere anche molto dolorose e incidere pesantemente sulla nostra routine. C’è addirittura chi non riesce a stare seduto o chi invece fa fatica a camminare perché il dolore e il fastidio possono essere troppo forti.

Cosa sono le emorroidi

Le emorroidi sono dilatazioni delle vene dovuta alla debolezza dei vasi sanguigni. Puoi iniziarne a soffrirne in caso gravidanza, tosse, lunghi periodi in piedi, defecazione difficile (stitichezza, feci secche e dure) e l’eccessivo sollevamento di pesi che causano aumento di pressione intraddominale. Questa pressione è causa di congestione venosa perianale, che a sua volta causa dilatazione e gonfiore dei plessi emorroidari.

Esistono di tre tipi principali di emorridi; nel caso di manifestazione lieve alcuni rimedi naturali ti possono aiutare, ma ricorda di consultare sempre un medico per identificare di quale tipo soffri e lo stadio di avanzamento.

  • Emorroidi esterne:  localizzate al di sotto della linea anorettale.
  • Emorroidi interne: localizzate al di sopra della linea anorettale, possono ingrossarsi e prolassare al di fuori dello sfintere.
  • Emorroidi interne esterne: combinazione delle precedenti.

Sintomi delle emorroidi

Il sintomo iniziale è sangue misto alle feci, mentre il dolore può farsi sentire in seguito durante un attacco acuto di prolasso con infiammazione.

Si è visto che i casi di emorroidi sono più frequenti nei paesi dove l’alimentazione primaria è ricca di cibi raffinati: ecco perché dovresti preferire una dieta ricca di fibre. Puoi prevenire il manifestarsi del disturbo con un’alimentazione sana e i rimedi della natura.

Preferire un’alimentazione ricca di fibre è il primo passo, e come già ricordato più volte un’alimentazione sana è la miglior prevenzione per vari disturbi. Arricchire la dieta con cereali integrali, verdura, legumi e frutta favorisce la peristalsi e quindi rende le feci più morbide e il transito intestinale meno difficoltoso.

Inoltre verdura e frutta garantiscono un buon apporto di bioflavonoidi, vitamine A, C, E, del complesso B e Zinco, tutti elementi importanti per l’integrità delle pareti venose. Tali nutrienti li trovi in cibi come mirtilli, ciliegie, zucca, carote, agrumi, fragole, ribes e broccoli. Da non dimenticare gli spinaci, l’utilizzo di avena, grano, grano saraceno, mandorle, nocciole, piselli e aglio.

Fegato e milza sono altrettanto importanti per la salute delle vene; segui una depurazione un paio di volte l’anno nei cambi di stagione per liberare il corpo da tossine e ristagni. Evita di consumare cibi grassi, insaccati, carni rosse, cioccolato e caffè. Sono tutti alimenti che scaldano l’organismo e un consumo eccessivo può influenzare negativamente l’organismo e aiutare lo sviluppo delle emorroidi.

Il Miso, un alimento a base di soia fermentata ottimo come zuppa, ti può aiutare a depurare il fegato e contribuisce a mantenere una buona flora batterica intestinale. Inoltre è un cibo alcalinizzante, cioè indicato per evitare accumulo di acidi e il manifestarsi di altre patologie, tonifica i reni e ridà tono all’organismo.

Nelle zuppe o nei piatti a base di pesce puoi unire delle alghe che aiutano a rinfrescare il corpo e migliorano la peristalsi intestinale. L’alga wakame è ottima per il fegato, mentre la Kombu per l’intestino.

Emorroidi rimedi veloci

Abbiamo detto che tra le cause principali c’è quella alimentare. È con questa consapevolezza che una dieta ricca di fibre può aiutare l’intestino affinché funzioni correttamente ed essere utile quindi anche per il problema della stitichezza che è spesso alla base dell’insorgere delle emorroidi. Sempre in questo senso, anche l’acqua alle prugne è un alleato per aiutarci a regolarizzare l’intestino, soprattutto se assunto al mattino, lontano dai pasti. Per ridurre invece i fastidi dovuti al prurito e al bruciore, ci sono delle pomate apposite, tra cui quelle a base di ippocastano che è una sostanza molto utile in caso di emorroidi. Cipresso, Elicriso, Amamelide e Centella sono altre sostanze molto efficaci che vengono utilizzate proprio per preparare dei rimedi per ridurre i fastidi e i dolori. Un altro prodotto particolarmente efficace è il gel di aloe vera che può essere un validissimo aiuto contro le emorroidi sia interne che esterne. Infine un altro rimedio naturale tipo casalingo utilizzato per combattere le emorroidi sia interne che esterne, è l’uso di bagni derivativi. Questo genere di rimedio naturale, viene utilizzato anche per combattere la stitichezza ed inoltre, deve essere fatto con dell’acqua che non sia eccessivamente fredda, ma comunque che sia rinfrescante e duri almeno 10 minuti. Un altro tipo di aiuto può essere il cataplasma di foglie di rovo da applicare sulla parte da trattare e si fa semplicemente sbollentando per 30 secondi le foglie di rovo in circa mezzo litro d’acqua, successivamente verrà filtrato il tutto e poi applicato sulla parte dolorante. Tra le altre piante molto indicate in questo senso c’è anche il psillio che aiuterà la regolazione dell’ intestino in caso di emorroidi.

In caso di manifestazione di emorroidi puoi utilizzare:

  • Ippocastano: decongestiona il plesso emorroidario e ha effetto anestetico.
  • Tintura madre di rusco per l’azione antinfiammatoria e vaso protettrice; inoltre aumentando il flusso linfatico aiuta a decongestionare il bacino.
  • Castanea vesca: drena e decongestiona la zona pelvica in caso di stasi linfatica.
  • Centella: protegge i capillari e ha proprietà cicatrizzante
  • Oligoelementi di manganese-cobalto per i disturbi vascolari: una fiala a giorni alterni unita a oligoelementi di oro che sostiene il sistema vascolare ed è antifiammatorio.

Anche l’utilizzo dei Fiori di Bach e della Cromoterapia può essere utile per prevenire e/o alleviare i sintomi delle emorroidi.

Rivolgerti a chi fa uso della cromoterapia può aiutarti trattando i punti di riflesso con della luce blu, calmante e disinfiammante, tramite l’utilizzo della penna cromoterapica. Insieme al blu è utile il verde per riequilibrare la terra col cielo e lo scorrere dell’energia in maniera fluida.

I fiori di Bach utili per riequilibrare il livello energetico al manifestarsi delle emorroidi a causa di somatizzazioni sono:

  • Beech per migliorare la tolleranza e la capacità di comprensione,
  • Rock Water ti aiuta a rilassare l’intestino e sciogliere rigidità a livello psichico oltre che lavare via negatività e ristagni.
  • Pine se soffri di sensi di colpa.

Ricorda che nella vita bisogna lasciare andare le esperienze negative, cogliere solo quanto ci dovevano insegnare e buttare alle spalle tutto, non trattenere niente, tutto quel che trattieni si trasforma in ristagni sul lungo periodo e quindi manifestazioni fisiche non piacevoli.

Una sana risata, una sana litigata, un pianto liberatorio, gridare… sono ottimi strumenti per sentirsi meglio.

Ovviamente, in caso di peggioramento o di mancato miglioramento, la soluzione ideale è sempre cercare di evitare di andare oltre o di perdere tempo e rivolgersi ad uno specialista, ma spesso invece, la soluzione potrebbe arrivare anche grazie all’uso dei rimedi della nonna e con l’uso di medicinali “fai da te”.

Foto by WikipedianProlific ([1]) [GFDL or CC-BY-SA-3.0], via Wikimedia Commons.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *