Massaggio sportivo decontratturante: benefici e proprietà

Massaggio

Agli sportivi, ma anche ai meno attivi, può capitare di avere una contrattura muscolare, accompagnata da indebolimento dei muscoli e dolore. Non è sicuramente una cosa piacevole, sia perché il dolore è spesso molto forte, sia perché spesso compromette la riuscita di azioni molto semplici, come camminare. È importante perciò, anche per evitare peggioramenti, farsi fare un massaggio decontratturante che riporti il muscolo a stare bene. Ma in cosa consiste un massaggio decontratturante? Continuate a leggere e lo scoprirete.

Come funziona il massaggio decontratturante

Quando i muscoli vengono sforzati in modo eccessivo potrebbe insorgere una contrattura muscolare, che può essere localizzata nei più svariati punti del corpo: gambe, schiena, collo o arti superiori. Oltre a essere molto fastidiosa potrebbe peggiorare diventando un disturbo cronico difficile da far sparire. Per evitare la progressione del problema è importante quindi decontratturare i muscoli attraverso un massaggio che servirà per l’appunto a rilassarli e a far scomparire il dolore. Il massaggio decontratturante viene svolto da un fisioterapista che, con l’utilizzo di oli o lozioni, tratterà il muscolo, o i muscoli, dolorante e contratto. Lo scopo è inoltre riossigenare il corpo, favorire la circolazione ed aiutare ad eliminare le tossine. In base alla posizione del muscolo da trattare, e alla gravità della contrattura, la durata del massaggio può variare da mezz’ora ad un’ora.

Metodi casalinghi per favorire il rilassamento dei muscoli

Anche se è importante farsi massaggiare solo da persone competenti ed esperte, si può favorire il rilassamento dei muscoli anche da soli, mediante l’uso di ingredienti naturali che, con frizioni fai da te, sono in grado di sciogliere le tensioni muscolari e quindi alleviare il dolore.

Vediamo due rimedi in particolare tra i più efficaci:

  • il pepe di Cayenna, che contiene grandi quantità di capsacina, è un ottimo alleato per risolvere i problemi muscolari. La capsacina è una sostanza contenuta in molte creme e lozioni utilizzate anche dagli sportivi, perché è molto efficace nelle sintomatologie dolorose inerenti ai muscoli. Se non possedete in casa una lozione che contiene della capsacina potete creare voi un olio da frizionare sui muscoli contratti. In un bicchiere d’olio d’oliva versate mezzo cucchiaio di pepe di Cayenna, il composto ottenuto andrà poi utilizzato per il massaggio.
  • L’aceto di mele è molto utilizzato dalle nonne per i massaggi muscolari, pare infatti che frizionare i muscoli contratti con dell’aceto di mele, profumato con olio essenziale di menta piperita, doni sollievo. Nell’aceto di mele vi sono molti elementi utili all’equilibrio del tono muscolare e più in generale all’organismo, come potassio, sodio, calcio, magnesio, beta-carotene e molte vitamine del gruppo B.

Un altro rimedio molto usato per togliere l’infiammazione dai muscoli è posare sulla parte dolorante del sale grosso caldo, raccolto in uno strofinaccio, e lasciarlo agire finché non si sarà raffreddato. Il sale infatti è un ottimo conduttore termico e, a differenza dell’acqua, mantiene la temperatura più a lungo. Attenzione però a non ustionarvi date le alte temperature che più raggiungere dopo essere stato scaldato.