I benefici della banana per la salute

Banane

La banana, frutto esotico sano e genuino, conosciuta fin dal 500 a.c., la cui presenza è diventata, oggi, frequente sulle nostre tavole è, come noto, ricca di di elementi benefici.

Vitamine, fibre e minerali: questi i tre elementi che rendono la banana un frutto appetitoso e salutare, un vero toccasana per la nostra salute. cominciando dall’alto contenuto di potassio, che la rende un ottimo integratore naturale al punto che i tennisti professionisti la utilizzano, nei momenti di stanchezza, preferendola alle barrette energizzanti o ai sali ricostituenti, per arrivare al suo considerevole contenuto di vitamine del gruppo B e continuando con la grande quantità di ferro e di fibre in essa contenute.

È importante, però, saperla consumare, mangiarla in precisi momenti della giornata ed evitare combinazioni con altri alimenti. Un consumo moderato e attento aiuterà a perdere peso, al contrario si rischia di ingrassare.

Amabile per la sua consistenza pastosa e per il sapore gradevole e dolce, è uno dei frutti preferiti da grandi e piccini, ma è anche un frutto poliedrico nelle preparazioni culinarie, tanto  che nella storia della cucina mondiale è stato utilizzato in moltissimi modi: seccato e trasformato in farina, cotto per arrostitura, fritto con panature varie, utilizzato al naturale per arricchire macedonie e composizioni di frutta o anche come dolce con l’accostamento di panna o gelato, e molto altro ancora.

Quante calorie ha una banana

Le calorie di una banana sono circa 110 per un frutto di medie dimensioni. Il suo basso apporto calorico, a fronte della ricchezza di elementi nutritivi, rende questo elemento irrinunciabile nella dieta giornaliera e nell’alimentazione quotidiana. Oltre alle sue capacità nutritive, la banana ha numerosi effetti benefici che regolarizzano le funzioni dell’organismo e hanno un’azione di prevenzione su specifiche patologie.

Valori nutrizionali banana

Per quanto riguarda la banana valori nutrizionali rendono questo frutto ottimale per la salute. Un frutto dal peso di circa 125 grammi contiene 30 grammi di carboidrati, 1 grammo di proteine, 3 grammi di fibra. Non mancano i micronutrienti come la vitamina A, la vitamina B2, la vitamina B3, la B9 e la vitamina C oltre a magnesio e manganese. Più di tutto, la banana è consigliata per la grande quantità di potassio che riesce a fornire all’organismo, circa 450 mg. Per 100 grammi di banana valori nutrizionali sono:

  • Grassi 0,3 g
  • Sodio 1 mg
  • Potassio 358 mg
  • Carboidrati 23 g
  • Fibra alimentare 2,6 g
  • Zucchero 12 g
  • Proteina 1,1 g
  • Vitamina A 64 IU – Vitamina C 8,7 mg
  • Calcio 5 mg –  Ferro 0,3 mg
  • Vitamina D 0 IU – Vitamina B6 0,4 mg
  • Vitamina B12 0 µg – Magnesio 27 mg

Le banane fanno ingrassare?

Ma la banana fa ingrassare? Pur avendo un indice glicemico abbastanza alto per essere un frutto, un uso regolare e attento della banana non fa ingrassare ma, al contrario, porta diversi benefici all’organismo. L’alto contenuto di amido, però, rende questo frutto tropicale particolarmente ricco di carboidrati semplici quindi meglio evitarne un consumo serale (non riusciremmo a smaltire le calorie fornite). Un aspetto da non sottovalutare, inoltre, è che le banane hanno un alto contenuto di fibre che aumenta il senso di sazietà, difficilmente avremo voglia di mangiare ancora dopo aver consumato una porzione di questo frutto. La banana fa ingrassare se associata ad altri zuccheri, se mangiata di sera o in porzioni troppo ricche.

Banana dieta

In una dieta la banana è consumata in precisi momenti della giornata. Sicuramente consumare una banana a colazione è un modo salutare per dare inizio alla giornata. L’apporto energetico fornito da questo frutto tropicale sarà smaltito durante il corso della giornata. La banana è anche un ottimo spuntino: a metà pomeriggio quando si iniziano ad avvertire i primi brusii dello stomaco, mangiare una banana ci aiuterà a sentirci sazi e a resistere fino al pasto serale. Inoltre le banane sono un’ottima fonte di energia anche per gli sportivi che la consumano prima o dopo un allenamento. L’assenza di grassi ha portato alla realizzazione di una vera e propria dieta della banana dove il regime alimentare viene stabilito in base all’assunzione di questo frutto tropicale.

In questo idillio gastronomico bisogna, tuttavia, prestare molta attenzione a dove consumiamo la nostra banana. Non tutti sanno, infatti, che la banana sprigiona lo stesso odore dei feromoni che le api diffondono subito prima di “pungere”, e che utilizzano per comunicare alle compagne dell’alveare il grave pericolo costituito dalla presenza di un nemico.

Quindi almeno ché non siate dei velocisti sprezzanti del pericolo, prima di consumare una banana all’aria aperta, fate attenzione che nelle vicinanze non ci sia un alveare, perché, in quel caso, le amabili ed operose “apine” vi inseguiranno per diverse decine di metri.

Banana proprietà

È il potassio l’elemento principale che rende la banana ricca di proprietà salutari. Questo ingrediente, infatti, è un ottimo alleato nella prevenzione di gravi patologie come il cancro ed è ricco di proprietà antiossidanti che contrastano l’azione dei radicali liberi. La presenza di vitamina B favorisce la produzione di globuli bianchi e la presenza di fibre agisce sull’intestino regolarizzandone la funzione. La banana, inoltre, è un toccasana per chi soffre di problemi cardiovascolari. Anche la ritenzione idrica può essere combattuta con questo frutto composto per il 75 per cento di acqua.

Benefici della banana

  • Aumentano il senso di sazietà. Le fibre contenute in questo frutto tropicale riducono l’appetito e aiutano a sentire più a lungo un senso di sazietà. L’amido delle banane resiste più a lungo alla digestione.
  • Toccasana per il cuore. Il potassio aiuta a mantenere il battito cardiaco regolare e protegge il sistema cardiovascolare dall’ipertensione.
  • Rafforzano le ossa. Diversi studi internazionali hanno dimostrato che le banane migliorano la capacità delle ossa di assorbire calcio anche se di per sé le banane non contengono un’elevata quantità di calcio. Questo permette di prevenire l’indebolimento delle ossa
  • Aiutano a prevenire l’ictus. Uno studio dell’Albert Einstein College di New York ha dimostrato che l’assunzione di potassio solo attraverso elementi come le banane riduce il rischio di ictus nelle donne in menopausa.
  • Alleata dello stomaco. Le sostanze nutritive delle banane proteggono lo stomaco dalla formazione di ulcere. Consumare regolarmente questo frutto favorisce la creazione di uno strato protettivo che tutela le pareti dell’apparato digerente dall’azione irritante dei succhi gastrici.
  • Incredibile fonte di energia. L’apporto energetico di una banana è paragonabile a quello delle bevande energetiche. I carboidrati presenti nelle banane forniscono ai muscoli l’energia necessaria per affrontare l’allenamento e gli antiossidanti favoriscono il recupero. Il frutto aiuta anche a mantenere il tono muscolare.
  • Fonte di vitamina C. Come le arance, anche le banane sono ricche di vitamina C. Una banana di dimensioni medie e di circa 120 grammi contiene il 15 per cento dell’apporto giornaliero di questa vitamina fondamentale per combattere l’azione dei radicali liberi.
  • Aiutano la vista. La vitamina A è un elemento fondamentale per la vista e per preservare cornea e membrana oculare.
  • Migliorano la concentrazione. In aiuto degli studenti, mangiare regolarmente banane favorisce la concentrazione e fornisce l’energia necessaria per lo studio. Il potassio favorisce la memorizzazione e aiuta ad imparare meglio.
  • Combattono lo stress. Le banane contengono triptofano, una sostanza che il corpo poi converte in serotonina, l’ormone del buonumore. Chi vive un periodo di stress o di malumore può consumare banane per favorire la produzione di serotonina. Il triptofano riesce a combattere l’ansia e l’insonnia favorendo così il riposo notturno.
  • Combatte l’anemia. La banana è anche ricca di ferro, elemento fondamentale per chi soffre di anemia o registra valori più bassi della norma.

Volendo aggiungere un pregio, possiamo ricordare che si può prendere il buono anche dalle banane che non superano i controlli qualità, cioè da quelle banane verdi, che per forma e colore non sono considerate commerciabili. Da queste banane, dopo un processo di essiccazione si ricava una farina naturale senza glutine, che rispetto alle normali farine “gluten-free” ha un contenuto di grassi ridottissimo. Chi immagina una farina che sa di banana, rimarrà, però deluso, perché questa farina di banane verdi non ha niente a che vedere con il classico sapore della banana.

Le banane fanno male?

Le banane possono far male se non consumate con attenzione. Come già detto, è consigliabile consumarle la mattina in quanto l’apporto calorico fornito può essere facilmente smaltito nel corso della giornata. Il consumo di questo frutto non è consigliato per chi soffre di diabete, in quanto si tratta di un frutto ricco di zucchero, e di ulcere gastroduodenali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *