Piedi gonfi: rimedi naturali

Pediluvio

D’estate le temperature si alzano ed i piedi, specialmente delle donne, tendono a gonfiarsi causando non pochi fastidi. In verità si possono avere i piedi gonfi anche in altre stagioni per svariate cause, quelle principali sono:

  • In gravidanza
  • In caso di sovrappeso o obesità
  • A causa di uno stile di vita sedentario
  • Lavoro che obbliga a stare molte ore in piedi
  • Uso continuo di tacchi alti
  • Ciclo mestruale
  • Età più avanzata

Escludendo ovviamente cause fisiche più importanti, esistono dei rimedi naturali privi di controindicazioni e che possono alleviare in poco tempo questo fastidio.

Tra tutti questi rimedi della nonna quello forse più conosciuto ed utilizzato è il pediluvio. Può essere preparato con diversi ingredienti. E’ facile da realizzare e può essere fatto dopo una lunga giornata di lavoro, magari mentre si legge un libro o si guarda la TV.

Il pediluvio più classico è certamente quello a base di acqua e sale.

Vediamo quindi cosa serve:

  • 2 bacinelle
  • 6 cucchiai di sale grosso per ogni litro d’acqua

Bisogna riempire una bacinella con acqua calda (non bollente) e sciogliervi il sale. Nell’altra bacinella, invece, versare acqua fredda. E’ possibile mettere i piedi nella bacinella e rilassarsi. Il tempo previsto è di circa 10 minuti. Subito dopo bisogna immergere i piedi nella bacinella con l’acqua fredda e tenerli in ammollo per circa 3 minuti. Lo shock termico riattiva la circolazione e riduce l’infiammazione. Una volta asciugati, applicare un po’ di olio d’oliva e massaggiare. Sicuramente la sensazione a questo punto sarà di benessere.

Un altro tipo è il pediluvio alla menta, perfetto nelle torride giornate estive per sgonfiare i piedi e le caviglie provate dal caldo.

Per preparare questo pediluvio occorrono una bacinella e 3 cucchiai di foglie di menta fresca per ogni litro d’acqua.

In una pentola piena d’acqua mettere le foglie di menta e lasciarle bollire per circa 10 minuti. Aspettare che l’acqua non sia più bollente e versarla nella bacinella. Immergere piedi e caviglie e tenerli in ammollo per circa 15 minuti. Dopo aver asciugato i piedi spalmare anche sulle caviglie olio d’oliva o una crema nutriente.

Infine, il pediluvio alla salvia e rosmarino, perfetto per chi tende ad avere piedi spesso sudati. Grazie a questo pediluvio la pelle risulterà molto più morbida grazie alle proprietà emollienti del rosmarino. Per preparare questo pediluvio bisogna essere muniti di 5 gocce di olio essenziale al rosmarino e 5 gocce di olio essenziale alla salvia, gocce che vanno versate in una bacinella riempita con acqua scaldata sul fuoco. Lasciare i piedi in ammollo per circa 15 minuti e, nel frattempo, massaggiare anche caviglie e polpacci con olio di mandorle dolci.

Molti altri sono i consigli che servono per diminuire la probabilità di ritrovarsi con i piedi gonfi.

Sicuramente è importante evitare di condurre una vita troppo sedentaria. Al contrario bisogna sempre cercare di praticare una regolare attività fisica quotidiana, anche leggera.

Bisogna fare molta attenzione alle scarpe che si vanno a scegliere: da evitare quelle troppo basse o, peggio ancora, un paio di scarpe dalla forma o dal numero sbagliati.

Meglio dormire con le gambe leggermente rialzate in modo da favorire la circolazione degli arti inferiori.

Se si passano ore davanti al PC, ad esempio, è fondamentale cambiare posizione molto spesso. Anche solo allungare le gambe può ridurre il rischio di ritrovarsi con i piedi gonfi a fine giornata.

Infine, bere molta acqua per sconfiggere i problemi di circolazione che causano questo fastidio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *