I rimedi naturali per la cervicale

La cervicalgia è un’infiammazione che si localizza lungo le vertebre cervicali, quelle che si trovano nella parte superiore della colonna vertebrale e sostengono il collo e la testa. Le cervicali colpiscono soprattutto gli adulti dopo i 45 anni. Quando compare in età più giovane, la cervicalgia può essere causata da un trauma come le contratture muscolari oppure può essere dovuta ad abitudini scorrette come la sedentarietà, lo stress, poca attività fisica, una postura errata.

Quasi tutti sperimentano un dolore cervicale di tanto in tanto. Anche se questa condizione di solito non è nulla di grave, può essere fastidiosa e persino dolorosa e può costringervi al riposo per un giorno o due.

Cervicalgia: sintomi e disturbi

Quando a seguito di un trauma o dopo aver passato tante ore al pc, seduti in ufficio o in macchina, i pazienti possono avvertire dolori al tratto cervicale che possono essere di diversa entità. Ad accompagnare il dolore, c’è un certo irrigidimento del collo che limita o rende dolorosi i movimenti del capo e le sue rotazioni. Tra i sintomi delle cervicali, i più diffusi sono il mal di testa e le vertigini – cervicale e vertigini, in particolare, vanno di pari passo – oltre a possibili problemi di udito come ronzii, problemi di vista, difficoltà nell’equilibrio. In caso di cervicobrachialgia, tra i sintomi della cervicale compaiono anche i dolori alle braccia che possono irradiarsi fino alle mani con formicolii, perdita di forza e difficoltà nei movimenti.

È importante non sottovalutare le vertigini da cervicale che possono durare alcuni minuti o anche un tempo più prolungato e rendere difficile anche le attività più semplici.

Quando parliamo di cervicale infiammata, sintomi e cause di quest’ultima non devono essere confusi con quelli causati dall’artrosi cervicale causata da una degenerazione della cartilagine che si trova nella zona del collo. Infatti, nell’artrosi cervicale i sintomi sono dovuti a fattori non controllabili come l’invecchiamento. L’artrosi cervicale, inoltre, è cronica.

Cervicale: mal di testa

Con il termine mal di testa cervicale facciamo riferimento a quello che può essere un sintomo della cervicale infiammata. In genere quando si associa cervicale e mal di testa, questa sindrome viene definita cervico-cefalica. Il mal di testa da cervicale può causare dolore alle tempie, formicolio alla testa. Non esiste una descrizione univoca di questo sintomo in quanto i pazienti tendono a definirlo un:

  • Mal di testa forte
  • Fitte alla testa
  • Mal di testa continuo
  • Cerchio alla testa
  • Mal di testa frontale
  • Mal di testa e nausea

Il trattamento del mal di testa cervicale prevede soprattutto la terapia farmacologia. Non è da sottovalutare, però, tra i rimedi al mal di testa, il ricorso a massaggi capaci di sciogliere le tensioni della muscolatura cervicale. Anche gli esercizi possono essere molto utili: iscriversi ad un corso di posturale migliora l’equilibrio e favorisce il defaticamento della zona cervicale. Tanti sono i medici che consigliano un’attenzione maggiore alle tensioni e allo stress che possono causare irrigidimento muscolare. Quindi insieme alla terapia farmacologica, tra i rimedi del mal di testa c’è lo sport che favorisce lo scarico tensivo.

Cervicale rimedi naturali

Tra i rimedi per la cervicale si annoverano la fitoterapia, l’omeopatia e diverse cure a base di elementi naturali. I dolori cervicali sono causati da un’infiammazione e per questo la fitoterapia consiglia l’utilizzo di piante dalle proprietà antinfiammatorie. Possono essere utilizzati sia gli estratti che pomate e creme da applicare nella zona cervicale. Vediamone alcune.

  • La radice della curcuma è ampiamente utilizzata per contrastare i processi infiammatori. Viene inserita tra i rimedi per la cervicale;
  • Un’altra radice usata è quella dell’artiglio del diavolo. Anche in questo caso si parla di una serie di elementi capaci di agire sulle infiammazioni. Agisce soprattutto sul mal di testa oltre che sugli altri sintomi causati dall’infiammazione.
  • Dal tronco e dai rametti della boswellia si estrae una sostanza capace di agire da analgesico sui dolori cervicali oltre che ridurre l’infiammazione.

Molto apprezzata è anche l’aromaterapia. Gli oli essenziali sono spesso impiegati contro il dolore. In particolare, l’olio essenziale di abete bianco è un analgesico ed un antinfiammatorio. L’olio essenziale di ginepro, invece, viene massaggiato sulla zona dolorante stimolando l’organismo a produrre cortisone che andrà ad agire sul dolore. Infine, l’olio essenziale di zenzero agisce contro la rigidità dei muscoli o sui sintomi cervicali causati da strappi, stiramenti e mal di testa. Se vi state chiedendo come curare la cervicale con gli oli essenziali è fondamentale ricordare di non utilizzare le gocce concentrate di questo prodotto direttamente sulla zona ma diluire qualche milligrammo in un po’ d’acqua.

Terapia del freddo e terapia del calore

Quanto si soffre di Cervicale si può mettere del ghiaccio sulla zona rigida per contribuire a ridurre ii dolori cervicali e le infiammazioni. Il ghiaccio funziona intorpidendo l’area e creando un effetto analgesico o antidolorifico. Occorre tenere la borsa del ghiaccio sul collo per 10 minuti. Non si deve mai mettere il ghiaccio direttamente sulla pelle, per cui conviene avvolgerlo in un asciugamano e non tenerlo lì troppo a lungo, perché si potrebbero verificare danni ai nervi. Conviene utilizzare questa terapia del ghiaccio ogni due ore fino a quando il dolore è scomparso.

È poi possibile utilizzare il calore per alleviare la cervicale, come ad esempio una piastra elettrica. In questo modo migliorerà la circolazione e l’eccessiva rigidità muscolare del collo mediante l’apertura di vasi sanguigni in modo da permettere il flusso di sangue. Occorre però tenere il riscaldamento della piasta impostato su “basso” e stare attenti a non tenerla troppo a lungo per evitare scottature.

Molte persone trovano molto efficace per la cervicale alternare la terapia del freddo e la terapia del calore. Si puo’ utilizzare il freddo per 10 minuti e poi, circa due ore dopo, sfruttare il calore. Conviene continuare ad alternarle fino a sentire sollievo.

Cervicale e relax

Uno delle cause della cervicale è la tensione muscolare che può essere innescata dallo stress. Se pensi che lo  stress sia un tuo problema, cerca di trovare modi per ridurre lo stress utilizzando tecniche di rilassamento.

Prova ad andare in un posto tranquillo, siediti o sdraiati con gli occhi chiusi. Fai questo una volta ogni tre ore e per almeno 30 minuti alla volta in modo da riposare i muscoli, ridurre lo stress ed alleviare la tensione. Quando lavori, fai pause frequenti. Se il tuo lavoro richiede di stare seduti per lunghe ore oppure rimanere in piedi in una posizione scomoda, cerca di alzarti e camminare per qualche minuto ogni ora. Dedica del tempo a fare un pò di stiramenti del corpo.

È anche possibile seguire delle  lezioni di meditazione o fare lo yoga. Cerca di sviluppare i tuoi metodi originali di rilassamento, come leggere un libro o ascoltare della musica. Fare cose che ti piacciono ti sarà utile.

Rimedi cervicale: esercizi

Il dolore cervicale è causato soprattutto da una cattiva postura, da una vita sedentaria, da stress e tensioni muscolari. Per alleviare questo fastidio, molto utili sono gli esercizi per cervicale che aiutano a sciogliere le tensioni a carico dei muscoli della zona e favorire la mobilità delle vertebre. L’efficacia di questi esercizi sta tutta nella lentezza: i movimenti devono essere lenti e controllati, evitando movimenti bruschi. Per una maggiore sicurezza, almeno le prime volte fatevi seguire nell’esecuzione da persone qualificate.

Ecco una serie di esercizi per la cervicale da eseguire quando e dove volete:

  • Stando in piedi o seduti assumendo una posizione il più eretta possibile, oscillate la testa prima a destra e poi a sinistra. Flettete la testa verso destra, ritornate nella posizione di partenza, restate qualche secondo e flettete a sinistra;
  • In piedi, flettete il capo verso destra e con la mano destra spingete leggermente il capo verso il basso. Il braccio sinistro potete tenerlo all’altezza di 90 gradi o dietro la schiena. Tenete questa posizione per circa 205-30 secondo per poi eseguire lo stesso movimento a sinistra;
  • Con la schiena ben dritta, fate una torsione completa del collo: flettete il collo verso sinistra, poi indietro, poi a destra ed infine in avanti e poi ripetete partendo da destra;
  • Sia da seduti che restando in piedi, fate una lenta flessione del collo verso sinistra. Con la stessa mano sinistra, afferrate il polso destro e tirate leggermente verso il basso in modo da esercitare una piccola tensione dei muscoli del trapezio e della spalla. Tenete questa posizione per circa 30 secondi e ripetete sull’altro lato.

Eseguite questi esercizi per la cervicale tutti i giorni, con regolarità e cura, e ne godrete i benefici.

Esercizi per il collo

I sintomi della cervicale posso essere ridotti con una serie di esercizi costanti per il tuo collo che possono essere di grosso aiuto per ridurre il dolore della tua cervicale. Stai seduto diritto con i muscoli rilassati. Gira la tua testa a destra, lasciando dritte le tue spalle, aspetta cinque secondi, poi ritorna dritto. Fai la stessa cosa per il lato sinistro. Ora porta il mento verso il petto, lentamente aspetta qualche secondo e poi ritorna in posizione normale. Questi esercizi andrebbero fatti 23 volte al giorno, tutti i giorni.

Massaggi per la cervicale

Il massaggio è efficace per rilassare i muscoli tesi della cervicale. E molte persone li amano! Utilizza un olio essenziale, per alleviare la tensione come l’olio di eucalipto o quello di menta e distribuiscilo sul collo usando le dita ed applicando una leggera pressione. Con l’aiuto di un’altra persona, massaggia il collo con movimenti lunghi e verso il basso e con una pressione costante.

Una buona postura

Ai rimedi naturali cervicale seguono comportamenti atti a prevenire eventuali problemi. La postura gioca un ruolo importante nel dolore al collo. La testa e la colonna vertebrale devono essere sempre in equilibrio e correttamente allineate. Quando si ha una cattiva postura, il collo si curva in avanti causando una situazione di tensione.

Si può prevenire l’artrosi cervicale migliorando la postura. Mantieni il mento a un livello appropriato, stai con la schiena dritta e con i piedi piatti sul pavimento. Immagina una corda che passi attraverso il tuo corpo e che venga tenuta tesa per farti mantenere una posizione verticale.

Dormi su un materasso idoneo

La cervicale nella maggior parte dei casi può essere causata da una scorretta posizione a letto. E’ quindi estremamente importante utilizzare un cuscino ed un materasso che non vadano a danneggiare la tua spina dorsale. Evita di dormire a pancia in giù. E cerca di non utilizzare cuscini troppo rigidi. Un sacco di nostre abitudini quotidiane ci possono condurre ad avere i dolori alla cervicale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *