Come allontanare i topi da casa con metodi naturali

Topolino

Sono tanti gli italiani che affermano di aver ricevuto, almeno una volta nella vita, una visita in casa da parte di piccoli topolini. Attratti dalla temperatura calda degli interni, soprattutto in inverno, potreste ritrovarveli in giro per casa alla ricerca di cibo e riparo.

Si tratta di un evento che può capitare non solo a chi vive in campagna o ha un giardino nei pressi dell’abitazione, ma anche a chi vive in appartamento dal momento che, grazie alla loro conformazione fisica, i topi riescono davvero ad infilarsi ovunque.

Se avete dei dubbi circa la loro presenza, alcuni inequivocabili segni del loro passaggio sono innanzitutto il ritrovamento di feci dalla forma cilindrica e dalla dimensione di circa 4/7 mm, poi il rosicchiamento di carta, cavi elettrici, mobili in plastica o legno ed anche il caratteristico odore sgradevole che emanano, soprattutto se sono numerosi.

Soluzioni naturali per allontanare i topi

Ma come agire se si hanno dei topi in casa? Innanzitutto sappiate che allontanarli è molto importante in quanto, provenendo dall’esterno e presumibilmente da ambienti sporchi, ci sono buone probabilità che siano portatori di agenti patogeni che possono rivelarsi dannosi per l’uomo. Attenzione soprattutto se avete dei bambini molto piccoli in quanto potrebbero entrare a contatto con oggetti o cibi contaminati.

Le soluzioni per eliminare definitivamente questi roditori sono tante, la prima distinzione da compiere è quella tra soluzioni mirate ad ucciderli, magari utilizzando veleni appositi e soluzioni naturali mirate al loro allontanamento di cui, appunto, ci andremo ad occupare. Per agire in modo corretto andiamo a vedere cosa odiano i topi.

Il primo, fondamentale, rimedio e repellente naturale per allontanare i topi consiste nel mantenere l’ambiente sempre molto pulito e ben igienizzato, dal momento che i topi adorano i luoghi sporchi e disordinati, senza considerare che nel disordine è anche più difficile individuarli. Assicuratevi poi che in casa non vi siano fughe, fessure o condotti di ventilazione dai quali possano passare. Se non volete ricorrere ad un professionista, potete occuparvi personalmente della chiusura delle crepe utilizzando della lana di vetro acquistabile in ferramenta.

Se siete amanti degli animali, adottare un bel micione potrebbe essere una valida soluzione, non solo perché lui dia loro la caccia ma anche perché i topolini, sentendo l’odore di un felino, decideranno di allontanarsi.

Potete anche decidere di optare per l’utilizzo di fragranze notoriamente disturbanti per i topi come l’olio di menta piperita, l’olio di eucalipto e la canfora. Anche stendere del dentifricio con queste profumazioni o alla menta sulla fessura da cui provengono può essere molto efficace.

Un’azione repellente di questo tipo la svolgono anche la pianta di ruta, il bicarbonato, l’ammoniaca diluita in acqua e l’alloro.

Diversa dalle precedenti, ma molto efficace, è l’idea di ricorrere all’utilizzo un emettitore di ultrasuoni non dannosi per i topi ma in grado di disorientarli ed allontanarli dalla vostra sabitazione.

Infine, se vederli non vi provoca alcun fastidio, potete costruire delle “trappole” innocue con una ciotola ed una moneta per sollevarla da un verso. Ponete al centro della ciotola un pezzetto di cibo dall’odore forte. Il topo si avvicinerà per prendere il cibo, facendo cadere la moneta. A quel punto non dovrete fare altro che rilasciarlo in giardino.