Distorsione alla caviglia? Come curarla con i rimedi della nonna

Caviglia

Un movimento sbagliato, uno sforzo eccessivo, una brutta caduta: sono molti gli incidenti che portano a distorsioni e slogature, traumi che possono risultare molto dolorosi e momentaneamente invalidanti.

In questo caso la prima cosa da fare è verificare la gravità della situazione. Questa valutazione è indispensabile per decidere velocemente se sia meglio rivolgersi ad un medico oppure se sia possibile utilizzare dei rimedi naturali per risolvere il trauma.

Per distorsione o slogatura si intende la rottura o lo stiramento di un determinato legamento che, attraverso l’articolazione, unisce il tessuto fibroso all’osso.

In particolare le articolazioni maggiormente soggette a questo tipo di trauma sono ginocchia, polsi e caviglie, questo principalmente a causa della loro posizione che le espone maggiormente ad incidenti.

Quali sono i sintomi di una slogatura o una distorsione?

Subito dopo l’incidente è normale avvertire una sensazione di calore molto forte, sensazione che è proporzionale all’entità del danno subito all’articolazione.

Internamente avviene un versamento di liquidi, un edema, che causa il caratteristico gonfiore tipico di questi traumi. L’edema causa anche il cambiamento di colore nell’area colpita dal trauma. Può accadere anche una fuoriuscita interna di sangue la quale causa un ematoma dal caratteristico colore violaceo.

Una volta stabilita l’entità contenuta del trauma è meglio intervenire in fretta con un rimedio naturale per attenuare i sintomi quanto prima.

Distorsione della caviglia: i rimedi della nonna

Tra i rimedi della nonna più efficaci in caso di distorsione alla caviglia, uno dei traumi più frequenti, troviamo certamente l’arnica in forma di crema o pomata.

Si tratta infatti di un rimedio naturale particolarmente efficace e molto utilizzato anche sui bambini, soggetti maggiormente a rischio di distorsioni.

L’arnica, infatti, ha proprietà antinfiammatorie, astringenti ed antidolorifiche che la rendono particolarmente efficace in caso di traumi di questo tipo. Il gel o la pomata a base di arnica si trova facilmente in farmacia ed erboristeria ed è perfetta per essere tenuta a portata di mano con i bambini.

In caso di distorsione della caviglia i rimedi della nonna ci portano anche verso l’utilizzo dell’argilla verde. Vediamo subito in cosa consiste questo rimedio naturale.

Si tratta di un impacco. L’argilla verde, infatti, viene mescolata con un po’ di acqua in modo da ottenere un composto che possa essere spalmato sulla zona interessata dal trauma facilmente. L’impacco deve essere tenuto per circa 4 ore o, ancora meglio, per tutta la notte.

L’argilla verde ha proprietà remineralizzanti, antisettiche ed assorbenti. Riesce anche ad abbassare la temperatura della zona colpita da distorsione in modo da ridurre, di conseguenza, il dolore.

Altri rimedi della nonna per curare la distorsione della caviglia in modo efficace sono alcuni tipi di erbe.

Ad esempio, molto utile è l’artiglio del diavolo per ridurre l’infiammazione causata dal trauma. Questa pianta può essere applicata sia in forma di pomata o crema sia per via orale. E’ ottima anche per attutire il dolore.

Altri rimedi naturali sono la camomilla e l’aloe vera. Entrambe queste piante riescono a sfiammare i tessuti danneggiati dal trauma. E’ possibile bere una tisana a base di camomilla o applicare olio essenziale a base di questa pianta.

Se il dolore è notevole si deve applicare gel o crema a base di aloe vera. Questa pianta, infatti, ha sostanze analgesiche in grado di contenere il dolore causato dal trauma.