Ectropion palpebrale: cos’è e eventuali problematiche

Occhio

L’ectropion è il rivolgimento esterno del bordo libero palpebrale ed è un disturbo abbastanza comune che si manifesta soprattutto nelle persone anziane. Con l’avanzare dell’età, infatti, l’ectropion palpebrale può abbassarsi e dare origine non solo a problemi estetici ma anche a diversi disturbi all’occhio. Inizialmente ad essere interessata dal rovesciamento è il margine interno del bordo, ma successivamente si estende all’interno bordo e poi a tutta la palpebra. La conseguenza dell’ectropion palpebrale è la lacrimazione, l’irritazione, l’arrossamento e la secchezza oculare.

Ectropion palpebrale: cause, diagnosi e trattamento

L’ectropion palpebrale nella maggior parte dei casi è correlato all’età e le cause sono dovute a debolezza muscolare e al rilassamento dei tessuti, ma altre cause possono essere l’ictus, la Paralisi di Bell, una repentina perdita di peso, danni alle palpebre causati da traumi od ustioni, cisti, noduli, interventi precedenti o radioterapia delle palpebre. In casi molto rari si parla di ectropion congenito dovuto ad un inadeguato sviluppo dei muscoli palpebrali.

Per diagnosticare l’ectropion basta una visita oculistica ed un esame fisico e grazie al test per la lassità orizzontale della palpebra è possibile determinare se i tessuti interessati sono indeboliti o danneggiati. Il trattamento dell’ectropion palpebrale varia in base alla sua gravità e alla causa che lo ha provocato: se si tratta di un caso di ectropion lieve la terapia è a base di colliri o pomate che lubrificano l’occhio e aiutano a ridurre l’infiammazione.

In altri casi è necessario fare un piccolo intervento per correggere la posizione della palpebra. L’intervento viene effettuato su una piccola parte del legamento palpebrale che viene irrigidita per sostenere meglio il tessuto. Nel caso l’ectropion sia dovuto ad esiti cicatriziali dovuti ad un intervento o a una ferita è invece necessario intervenire rimuovendo una sezione di pelle dalla palpebra superiore o dalla parte posteriore dell’orecchio.

Ectropion palpebrale: ulteriori problematiche

Sul sito chirurgialaser.net potrai trovare approfondimenti e continuare a ricevere informazioni su chirurgia dell’ectropion. In buona parte dei casi l’ectropion palpebrale non comporta problematiche molto gravi, poiché in genere viene identificato e trattato quando è ancora nella fase precoce. Tuttavia, se i sintomi sono gravi e non si prendono i dovuti provvedimenti, potrebbero insorgere ulteriori problemi come la cheratite, ‘ulcera corneale o un’abrasione. Nel caso si arrivi ad una di queste problematiche le conseguenze sono molto gravi e possono anche compromettere seriamente la vista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *