Dimagrire in modo naturale è possibile

Dimagrire in modo naturale

Attorno all’argomento integratori naturali ruota una discussione notevole, che sembra non accennare ad un accordo tra quelli che sono i due schieramenti netti: a favore e contrario.

Il campo della fitoterapia è uno di quei settori che negli ultimi anni sta riscuotendo gran successo come spiegato all’interno del portale specializzato sul benessere uomo e donna madebella.com .

Sempre più persone ricorrono alle diete dimagranti e con l’incremento di una a maggiore cura dell’aspetto salutistico della persona, si è allargato anche il commercio degli integratori.
Molti credono sia solo un grande bussiness, altri credono davvero nell’efficiacia di questi fit supporter.

Ma è davvero possibile dimagrire con l’ausilio degli integratori naturali?

La verità risiede nel mezzo: non si può pensare di dimagrire con il solo utilizzo di un integratore. Le regole per mantenere uno stato di salute ottimale, che comprenda anche una silhuoette esteticamente attraente, sono alimentazione equilibrata e attività fisica.

All’interno di uno stile di vita simile, gli integratori giocano un ruolo decisivo degli obiettivi prefissati.

Sul mercato attualmente esiste una vasta gamma di integratori naturali: ognuno di essi espleta una funzione precisa che va ad abbracciare le diverse esigenze di chi ne fa uso.

Troveremo quindi i probiotici per la digestione, gli omega 3 per incrementare i livelli di colesterolo buono, i salinici per contrastare la fatica, il magnesio puro per incrementare la concentrazione mentale. I più in voga, sono quelli in grado di accellerare il processo di perdita di peso. In primo luogo i termogenici: Integratori naturali arricchiti di sostanze naturali come la caffeina, tarassaco e niacina in grado di accellerare il metaboliso.

La niacina, nota anche come vitamina B3, è un importante elemento nutritivo contenuto sia negli alimenti di origine animale che vegetale e da qualche tempo sintetizzato anche sottoforma di integratore. La niacina é nota in campo medico per la sua capacità di abbassare i livelli di colesterolo, ma contribuisce anche alla conversione dei carboidrati in energia.

– Il tarassaco è un tipo di foglia laragamente utilizzato negli integratori depurativi e diuretici. Appartiene alla famiglia della cicoria, questa foglia è nota soprattutto alle donne per le sue proprietà anticellulite. Gli effetti diuretici, e depurativi che possiede sono di alto valore biologico e rappresenta tra i tanti vegetali possedenti eguali virtù, uno dei migliori alleati nell’eliminazione delle sostanze di scarto dal fegato e dal sistema linfatico.

– Acido Pantotenico rappresenta un’altra notevole componente organica, detta anche vitamina B5, molto simile alla niacina. Questo acido concorre a convertire in energia i carboidrati assunti con l’alimentazione, oltre ad avere la funzione di scomporre gli acidi grassi in energia.

Molto simile è anche la funzione che assume la L-carnitina, un acido carbossilico, naturalmente prodotto dall’organismo umano a livello renale ed epatico. Questo aminoacido naturale ha la peculiarità di trasportare gli acidi grassi nella catena mitocondriale. E’ un tipo di integratore naturale ampiamente utilizzato in ambito sportivo ed è un potente termogenico. La L-carnitina è un’amminoacido molto importante per la sua funzione, è contenuta in alimenti come carne, pesce, uova e legumi.

Tra i vari alimenti di origine vegetale in grado di fornire un buon incentivo di calore nel processo metabolico, citiamo quegli alimenti cui spesso erroneamente si attribuiscono proprietà brucia grasso.
In realtà nessun alimento è in grado di bruciare del grasso in maniera attiva.

Molto semplicemente alcuni di questi vegetali hano la peculiarità di giocare un ruolo attivo nel processo del metabolismo dei nutrienti. Stiamo parlando quindi dell’ arancio amaro, del tè verde ma anche del caffè tradizionale e del caffè verde.

Il tè verde negli ultimi anni ha raggiunto una distribuzione considerevole.
Il consumo di questa bevanda si è laragamente diffuso anche in Europa, nonostante abbia un’origine e una cultura prettamente orientale. Questa preziosa bevanda contiene polifenoli, sostanze che cooperano con l’organismo nell’utilizzo dei grassi di riserva; oltre ad accellerare il metabolismo basale e diminuire i livelli di colesterolo cattivo nel sangue.

Così come il tè verde, il caffè verde è una bevanda conosciuta da pochi anni nei paesi occidentali. Le sue proprietà sono particolarmente note nel mondo dell’alimentazione naturale e nella fitoterapia. Nell’ambito di un processo dimagrante, il caffè verde contribuisce alla mobilitazione dei grassi dal tessuto adiposo e favorisce la liberazione di catecolamine, sostanze in grado di mobilitare gli acidi grassi.

Queste proprietà vanno considerate valide se associate ad uno stile di vita attivo.
Camminare ogni giorno o andare in bicicletta per spostarsi da un luogo ad un altro è già da considerarsi un ottimo contributo.

Gli integratori vanno ad ottemperare una carenza dell’organismo e in mancanza di attività fisica, l’organismo fatica a smaltire sia gli elementi nutritivi contenuti negli alimenti che quelli contenuti negli integratori.