Lingua bianchissima: cause e rimedi naturali

Bambino con lingua bianca

La comparsa della lingua bianchissima è qualcosa che accende un campanello d’allarme. Le cause possono essere varie, il fatto è che in alcuni casi si rimedia facilmente attraverso rimedi naturali, in altri casi la lingua bianchissima può nascondere una patologia più seria.

Le cause per la lingua bianchissima

A creare il fenomeno della lingua bianca, abbiamo visto possono essere situazioni abbastanza banali e risolvibili, altre invece che nascondono qualcosa di più serio. Vediamo le diverse cause:

  • La scarsa igiene orale
  • Irritazione della lingua dovuta a corpi estranei come ad esempio un apparecchio odontoiatrico
  • Disturbi della digestione o gastrointestinali
  • Utilizzo di collutori particolari come quelli a base di perossido d’idrogeno
  • Assunzioni di alcuni particolati farmaci
  • Secchezza della bocca o disidratazione

Oltre a queste situazioni che possono essere causa della presenza di lingua bianca, tale fenomeno può essere un segnale di qualche cosa di più serio, come l’insorgere di infezioni o particolari malattie. Vediamo di cosa parliamo:

  • Herpes simplex
  • Cirrosi epatica
  • Gastrite, epatite o mononucleosi
  • Scarlattina o leucoplachia
  • Intolleranze alimentari
  • Il diabete mellito o la stomatite

La lingua bianchissima può essere causata anche dal malfunzionamento di due organi interni, nello specifico parliamo del fegato e dello stomaco.

Il cavo orale

Il cavo orale in linea generale è soggetto all’attacco da parte di elementi esterni che possono generare infezioni: i batteri e virus. Questi agenti esterni possono portare diverse tipologie di infezioni. Quelle che generalmente cerchiamo di combattere attraverso una più corretta e intensiva igiene orale, sono le carie dentali, le placche e le stomatiti.

Quando però questo non è sufficiente, capita che la mattina appena svegli si abbia quella particolare sensazione di bocca amara e impastata, per poi accorgersi davanti allo specchio che la lingua è bianca. Il colore è dato dal depositarsi sulla stessa di cellule morte e batteri.

Di base è bene rivolgersi sempre ad un medico, il quale ci saprà indicare quale sia la causa. Comunque, se capita raramente non c‘è da preoccuparsi. È bene invece agire quando questo fenomeno accade con una certa frequenza, quindi in presenza di una cronicità.

I rimedi della nonna

Vediamo quali possono essere le soluzioni per la lingua bianca, quelli che sono definiti i ‘rimedi della nonna’:

  • L’acido citrico di cui è ricco il limone, oltre ad essere un ottimo disinfettante per il cavo orale è un ottimo rimedio per eliminare la patina bianca sulla lingua. Si può applicare utilizzando un po’ di cotone agendo sui punti irritati oppure procedendo con sciacqui due volte al giorno.
  • La curcuma, sciogliendone un cucchiaio da caffè in un bicchiere d’acqua è utile a risolvere il problema. Fare gli sciacqui due volte al giorno.
  • L’aloe vera è utile come disinfettante per diverse tipologie di impiego. Il suo succo va mescolato all’acqua, dopodiché si procede con i gargarismi. Alla fine del trattamento va risciacquata la bocca con accuratezza.
  • Fare degli sciacqui con oli vegetali è un ulteriore metodo per risolvere questa problematica e si fa direttamente senza ausilio di acqua. Gli oli migliori sono quelli di cocco, oliva, girasole e sesamo. Questo è un rimedio che si deve fare prima di procedere sia con il lavaggio dei denti, che con il raschiare la lingua utilizzando il nettalingua.

Un ultimo rimedio è quello del bicarbonato di sodio. Si può utilizzare direttamente sulla parte della lingua da trattare strofinando con estrema delicatezza utilizzando uno spazzolino. Si può seguire la stessa procedura mescolando al bicarbonato una piccola quantità di dentifricio.

Il nettalingua

Il nettalingua, detti anche puliscilingua, è un attrezzo presente in commercio che permette di pulire la lingua dalla patina bianca raschiandola con estrema delicatezza. Prima di passare a questo sistema però è bene rivolgersi ad un esperto, perché è necessario trovare la causa prima di passare a qualsiasi soluzione. Spesso la lingua bianca è accompagnata anche ad altri sintomi, come ad esempio irritazione, alterazione del gusto e bruciori.

Quando si hanno diversi sintomi che si sono manifestati contestualmente alla scoperta della lingua bianca, eliminare la patina può non essere sufficiente. Quindi prima di procedere con il ‘fai da te’, è bene rivolgersi ad uno specialista.