Distorsione, contusioni e traumi: rimedi naturali e fitoterapici

Bambino piange per il dolore

Nel corso della vita, le contusioni sono un fenomeno piuttosto normale, specialmente nei bambini che sono spesso molto scalmanati quando giocano. Per trattare le contusioni esistono rimedi naturali efficaci, che sono possibili grazie all’utilizzo di determinate piante e altri elementi che sono presenti nella vita di tutti i giorni. Andiamo ad analizzare questi elementi.

Tipologie di contusione

Prima di qualsiasi analisi degli specifici rimedi naturali, bisogna evidenziare per bene le varie tipologie di contusione:

  • L’ecchimosi: trattasi di piccole rotture di capillari;
  • L’ematoma: il classico livido, provocato dalla la rottura di vasi sanguigni, che provocando un’emorragia di non elevata intensità, produce quella macchia violacea sulla pelle;
  • L’abrasione: rottura dello strato superficiale dell’epidermide.

E ora vediamo quali sono i possibili rimedi naturali:

Tè verde o nero

Questi tipi di tè hanno proprietà astringenti. Quindi il suo utilizzo è importante nei traumi da caduta, e con la proprietà di diminuire il gonfiore. Utile per contusioni alle caviglie, ginocchia e gomiti. L’utilizzo avviene attraverso impacchi fatti con un panno imbevuto in una bacinella con il tè a temperatura fredda.

Ghiaccio

Si tratta del metodo più utilizzato, in quanto è risaputo che il ghiaccio rallenta la circolazione sanguigna, riducendo il gonfiore e limitando anche l’espansione dei lividi. L’importante è usarlo nel modo corretto, ovvero non poggiandolo direttamente sulla ferita ma avvolto in un panno di cotone, altrimenti potrebbe provocare delle ustioni.

Aceto

L’aceto ha la facoltà di sciogliere trombi di dimensioni modeste e  anche di agevolare il deflusso sanguigno. Si crea una soluzione acquosa e lo si applica attraverso impacchi per trattare lividi di difficile scomparsa.

Arnica

Un fiore giallo dalle grandi proprietà antinfiammatorie, tanto che è utilizzata come principio attivo anche in alcuni medicinali. È indicata per qualsiasi tipi di trauma, con o senza rottura dello strato superficiale della pelle, perché diminuisce il gonfiore e accelera il processo di guarigione. In caso di ferite da taglio, può essere applicata in crema per tenere lontani batteri e sporcizia.

Escina

E’ un elemento che è molto utilizzato come principio attivo nei prodotti fitoterapici.

Non è la sola a dare sostegno alla salute, ma si avvale della collaborazione di due flavonoidi come la quercetina e la rutina (o fattore vitaminico P), sostanze note perché trofiche per l’endotelio capillare. Essendo che lavora molto sulla regolarizzazione dei flussi sanguigni e venosi, è molto utile nelle contusioni che presentino perdite sanguigne interne come lividi ed ematomi.

Ananas

Sia dal frutto che dal gambo di Ananas comosus, si ricava un estratto secco nel quale eccelle la presenza di bromelina: un enzima proteolitico che ha la facoltà di esercitare un’azione anti-edematosa ed antinfiammatoria, che quindi porta al ripristino del normale trofismo cutaneo.

Grazie a molti studi in merito, si è accertato che la bromelina aumenta la produzione di prostaglandine, elementi dotati di azione antinfiammatoria, portando ad una netta limitazione dei danni gastrointestinali e delle infiammazioni.

Calendula

Fiore giallo e arancione dalle proprietà antinfiammatorie, antibatteriche e lenitive. Trova il suo migliore utilizzo in caso di traumi abrasivi o da taglio. Infatti, ponendolo sulle ferite in lozione o in crema, aiuta a rallentare e fermare il sanguinamento, mantenendo anche la ferita decisamente pulita e soprattutto molto idratata.

Mirtillo

Ha proprietà vascolari, quindi agevola la circolazione sanguigna, ed è un ottimo alleato contro gli ematomi superficiali e come rinforzo per i capillari e piccoli vasi sanguigni compromessi. La sua applicazione avviene tramite crema oppure con un panno imbevuto di una soluzione composta da acqua bollita con il frutto integro.

Patate e prezzemolo

Il prezzemolo velocizza la cicatrizzazione delle ferite, e si applica in creme o in composti frullati, mai utilizzandolo intero. La patata è perfetta per le scottature da sole e per ridurre lividi e gonfiori.